fagiolo di lamon

P.S.R. 2014-2020


loghi istituzionali psr falares
PROGETTO FALARES

P.S.R. 2014-2020


Misura: 16 "Cooperazione"

Tipo d’intervento: 16.1.1
Costituzione e gestione dei Gruppi Operativi del PEI in materia di produttività e sostenibilità in agricoltura.

Tipo d’intervento: 16.2.1
Realizzazione di progetti pilota e sviluppo di nuovi prodotti, pratiche, processi e tecnologie.

Descrizione operazione:
Salvare il Fagiolo di Lamon da virosi distruttive che ne compromettono la coltivazione, il reddito e la sua storica biodiversità.

Finalità:
  • Fornire agli agricoltori metodi e strumenti per limitare l’insorgenza delle principali virosi e semi con maggiore grado di resilienza.
  • Mantenere intatti i caratteri varietali e fenotipici delle linee del fagiolo di Lamon.
  • Consentire la riproduzione in loco di semi sani e commercializzabili ed ottenere piante robuste e adattate al territorio.
  • Conservare l’interesse sia dei produttori che dei consumatori verso una coltivazione sostenibile, ricca di biodiversità storica.
  • Evitare l’abbandono di terreni
  • Ottenere prodotti alimentari di qualità e sani e preservare l’ambiente da contaminazioni con prodotti chimici inquinanti.
  • Rinforzare lo spirito di cooperazione fra coltivatori coinvolti non solo in fase di produzione, ma anche durante il delicato processo di vendita e promozione.
  • Attirare e sostenere i giovani verso una attività stabile, locale e redditizia, consentendo un ricambio generazionale di coltivatori legati al territorio ed alle sue tradizioni.
Risultati ottenuti:
Selezione progressiva di fagiolo locale, co-evoluto, adattato, meno fragile di quello attualmente a disposizione, con resistenze o tolleranze di tipo indotto verso patogeni importanti, i virus distruttivi in primis; anziché insistere nella ricerca di resistenze genetiche classiche o nella lotta ai vettori naturali dei virus.
In questo PA.GO si rivolge l’attenzione a rafforzare le difese naturali della pianta e non tanto a lottare contro patogeni o loro vettori. Le resistenze indotte sono particolarmente studiate e note, tant’è che, ormai, il ricorso alle resistenze indotte è divenuto di attualità per combattere molte malattie delle piante (prodotti induttori di resistenza utilizzati in Agricoltura Sostenibile, Faoro, 2013). La ricerca “innovativa” di piante “indotte” ricorda una prassi che era comune anche in passato fra gli agricoltori, quando, alla conclusione di vita utile di un frutteto o di un vigneto, si raccoglievano le marze dalle piante migliori per dare luogo a nuovi impianti (Osler et al., 2014).
La soluzione innovativa qui prospettata di lotta preventiva verso gravi malattie, potrà essere estesa anche ad altre specie coltivate, oltre il fagiolo, sia nel territorio del Consorzio che altrove. In pratica diventerebbe un’innovazione di processo per quel che riguarda l’ottenimento del materiale di propagazione che in pratica supererebbe il concetto di utilizzare sementi da piante che mai sono venute a contatto con patogeni, promuovendo il concetto che solo il materiale (rigorosamente sano) che ha superato la pressione selettiva da parte di patogeni verrà utilizzato per la moltiplicazione.
L’integrazione di ricerche scientifiche (PP1) con sperimentazioni di campo e di tipo empirico (LP e PP1) con le attività organizzative, di divulgazione e di cooperazione (LP) è evidente in questo piano operativo PA.GO. Infatti, tutte le selezioni di piante indotte verranno condotte in stretta collaborazione fra Ricercatori/Sperimentatori e coltivatori del Consorzio del fagiolo di Lamon. Ma, soprattutto, le verifiche di funzionalità ed adeguatezza della semente selezionata, ottenuta in forma partecipata, saranno affidate in ultima analisi agli stessi coltivatori.

Importo finanziato:
Il contributo concesso è di 258.820,00 euro.

Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: GO Falares - Capofila Consorzio per la Tutela del Fagiolo di Lamon della Vallata Bellunese IGP
Autorità di gestione: Regione del Veneto - Direzione AdG FEASR Parchi e Foreste



loghi istituzionali psr 2017
A.T.I. tra
CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FORMAGGIO MONTE VERONESE
CONSORZIO PER LA TUTELA DEL FAGIOLO DI LAMON

P.S.R. 2014-2020


Misura: 3.2.1.

Tipo d’intervento:
Informazione e promozione sui regimi di qualità dei prodotti agricoli e alimentari

Descrizione operazione:
Azioni di informazione: Il progetto prevede la partecipazione ad eventi e fiere sia nella Regione del Veneto che in altre Regioni.
Azioni di promozione a carattere pubblicitario: Verranno realizzati incontri e workshop con gli operatori del settore, realizzazione di materiale promozionale, acquisizione di spazi pubblicitari radio, TV e carta stampata, attività informativa presso i punti vendita.

Finalità:
I due Consorzi hanno manifestato la volontà di collaborare attorno ad un progetto di promozione, informazione e valorizzazione delle loro produzioni con modalità di integrazione delle attività e del messaggio che si andrà a diffondere verso i consumatori. Entrambi i Consorzi condividono la necessità di informare i consumatori sull’importanza delle certificazioni per esaltare la qualità e le caratteristiche dei prodotti, anche in termini di sicurezza, etichettatura e rintracciabilità. Le attività consentiranno quindi un rafforzamento dei messaggi da diffondere in modo da far accrescere la conoscenza delle due Denominazioni in ambiti territoriali normalmente non presidiati e verso tipologie di consumatori diversi da quelli solitamente coinvolti con le attività promozionali.

Risultati ottenuti:
L’obiettivo di fondo del presente progetto è quello di favorire la valorizzazione delle caratteristiche di qualità dei prodotti tutelati, tramite un programma di interventi volto a informare il consumatore sulle loro peculiarità. Saranno utilizzati metodi e strumenti di comunicazione per approfondire e divulgare, a gruppi di destinatari sempre più ampi, la conoscenza della Denominazione Monte Veronese DOP e del Fagiolo di Lamon della valle bellunese IGP. Tutte le azioni previste sono rivolte al rafforzamento del sistema di tutela sia DOP che IGP con particolare riguardo alla valorizzazione dei legami fra i prodotti e le vocazioni specifiche dei territori di produzione, con sicure aspettative di positive ricadute economiche e sociali al comparto agricolo locale.

Importo finanziato:
Il contributo concesso è di 303.943,98 euro.

Iniziativa finanziata dal Programma di sviluppo rurale per il Veneto 2014-2020
Organismo responsabile dell’informazione: Consorzio per la Tutela del Formaggio Monte Veronese, Consorzio per la Tutela del Fagiolo di Lamon
Autorità di gestione: Regione del Veneto – Direzione Piani e Programmi del Settore Primario