HOME GLI ECOTIPI IL CONSORZIO APPROFONDIMENTI MODULISTICA CONTATTI E LINKS NEWS



Il fagiolo di Lamon viene prodotto con metodi tradizionalmente ecologici, accuratamente selezionato e pazientemente lavorato. La zona di produzione della semente è limitata all’altopiano di Lamon e Sovramonte, dove la concimazione avviene solo con letame ben maturo, su terreni condotti da piccole aziende familiari, da sempre dedite alla coltivazione del fagiolo.

I coltivatori dedicano una amorevole cura alle piante di fagiolo, che crescono rigogliose, in larghi fi lari, ben areati. La cura assidua riduce al minimo il manifestarsi di malattie e garantisce un prodotto sano senza la necessità di trattamenti chimici.

La semina avviene, per tradizione, il 3 di maggio, giorno di Santa Croce, mentre la raccolta, a scalare, comincia nella seconda metà di agosto e termina alla fi ne di settembre, richiedendo una “passata” almeno due volte la settimana per evitare che il prodotto maturo venga danneggiato dalla pioggia.

Sulla produzione de questo pregiato legume vigila il Consorzio per la tutela del fagiolo di Lamon

L’altopiano di Lamon, lembo estremo del Feltrino Occidentale, si estende alle soglie delle Dolomiti confi nato ad Est dalla profonda incisione del torrente Cismon e attorniato da rilievi montuosi e collinari che lo separano dall’area del Tesino e della Valsugana.

Il capoluogo si sviluppa su di un ampio terrazzamento di origine alluvionale mentre il resto del vasto territorio, oltre 54 km quadrati, risulta scosceso e a tratti diffi cilmente accessibile. Nonostante ciò, nel passato, ogni più remoto lembo di terra venne colonizzato e, ancor oggi, si contano oltre 40 frazioni abitate.

Fin dal medioevo l’economia lamonese si fondò su attività agro-pastorali e fi no al dopoguerra più di 700 famiglie vissero di questa attività. In particolare Lamon vanta una tradizione nell’attività della pastorizia svolta sia in loco che su tutto il territorio veneto-friulano e nella coltivazione del fagiolo che ha portato, ormai tutti, ad associare automaticamente il nome del paese di Lamon a quello del prezioso legume ivi coltivato.

Lamon offre importanti attrattive per gli appassionati della buona tavola con la possibilità di degustare svariati piatti tipici peculiari del nostro paese come la carne di pecora aff umicata, il formaggio fritto, il “pendolon” e numerosi altri piatti legati alla tradizione contadina.

La zona di produzione del Fagiolo di Lamon si estende nei comuni di Arsiè, Alano di Piave, Fonzaso, Feltre, Quero, Pedavena, Lentiai, S.Gregorio nell Alpi, Belluno, Trichiana, Ponte nelle Alpi, Sedico, Sovramonte, Limana, Cesiomaggiore, Mel, Lamon, Sospirolo, S.Giustina, Vas, Seren del Grappa.

I terreni calcareo-dolomitici ed i terrazzamenti fl uvioglaciali tipici della zona pedemontana dell’area delimitata, che rappresentano il supporto allo strato di terreno vegetale ricco di sostanze organiche stabili, costituiscono il substrato ideale per la crescita del fagiolo dalle caratteristiche organolettiche inimitabili, caratterizzato da una buccia fi nissima e solubile attribuibile all’alto tenore di potassio tipico dei terreni della zona di produzione. Il potassio, infatti, competitivo nei confronti del calcio e del magnesio, forma composti più solubili e contribuisce a rendere più facilmente degradabile, durante la cottura, alcuni componenti della buccia del fagiolo.

Questa zona, inoltre, caratterizzata da un’elevata escursione termica tra il giorno e la notte, è interessata da un continuo ricambio d’aria che evita, quindi, la possibilità di formazione di nebbia e la presenza, perciò, di elevati tassi di umidità, contribuendo così alle caratteristiche organolettiche e salutistiche peculiari riscontrate nel Fagiolo di Lamon.



fagioli Consorzio per la tutela del fagiolo di Lamon e della Vallata Bellunese IGP
Via Resenterra, 19 - 32033 LAMON (BL) - Telefono +39 000 0000000 - Fax +39 0439 794234
fagioli